Beppe Grillo meetup Berlino

Luogo di incontro tra cittadini attivi
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Campagna abolizione Lodo Alfano

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Luigi
Ospite



MessaggioTitolo: Campagna abolizione Lodo Alfano   Mar Ott 14, 2008 11:38 pm

Gentilissime e gentilissimi dissidenti berlinesi,

sono a ricontattarvi trascorsi alcuni mesi dal fatidico 25 Aprile scorso, quando alcuni di noi raccolsero pseudo firme a favore dell´abolizione della legge Gasparri, a pochi giorni di distanza dal terzo insediamento del purtroppo terribile governo Berlusconi ter.

Nel frattempo, nostro malgrado, di porcate in Italia ne sono successe parecchie e, sotto forma di leggi, ne sono state approvate altrettante. La piú eclatante fra tutte rimane, a mio modesto avviso, il famigerato Lodo Alfano, promulgato tra il silenzio di Napolitano e la marcia approvazione del cosiddetto Partito Democratico.

Vi comunico di essere deciso ad impegnarmi affinché anche tra i residenti italiani a Berlino vengano raccolte le firme per la richiesta di un referendum volto ad abrogare questa legge, che definire porcata é dire poco.

Preciso quanto segue:

a) con il vecchio "Meet Up" di Grillo avevamo aperto questo forum, propongo che venga portata avanti in questa sede la discussione e che contate le adesioni venga organizzato un eventuale incontro.

b) nel frattempo un nuovo "Meet Up" pare essere stato creato; se possibile sarebbe interessante collaborare con queste persone (invito Livia o chi altri abbia partecipato all´incontro di Venerdí scorso ad aggiornare brevemente sulla situazione).

c) non facendo parte di gruppi predefiniti (partiti/associazioni/meetups/etc) parteciperei all´iniziativa in qualitá di singolo cittadino; lungi da me l´idea di accostare questo tipo di campagna ad un partito politico (in primis L´Italia dei valori, che promuove in Italia la raccolta firme). Ritengo infatti che questo tipo di impegno debba essere motivato dalle singole coscienze e al riguardo riporto un articolo di Peter Gomez pubblicato ieri sul blog voglioscendere.it

d) per la raccolta firme contro la Legge Gasparri si verificarono numerosi problemi burocratici, che mi piacerebbe si potessero risolvere. In particolare:

- i fogli della raccolta firme dovranno essere vidimati e questa risulta essere una delle necessitá organizzative dell´iniziativa

- per poter effettivamente esprimere il proprio parere é NECESSARIO essere registrati per la Repubblica Italiana quali cittadini residenti all´estero. Invito pertanto tutti coloro che non l´avessero giá fatto a registrarsi all´AIRE presso il consolato italiano (vi ruberá in totale non piú di un´ora di tempo):

- i fogli con le firme dovranno quindi essere spediti PER TEMPO ai responsabili della raccolta firme in Italia, affinché contribuiscano concretamente all´approvazione della richiesta di referendum (al quale, per poter poi votare, dovrete essere in ogni caso registrati all´AIRE).

Vi prego infine di rispondere collettivamente SOLAMENTE sul forum evitando intasamenti via email. Spero infine vogliate inoltrare la proposta di un impegno in questo senso alla piú ampia schiera di contatti possibili.

Vi ringrazio per l´attenzione e saluto calorosamente,

Luigi



12 ottobre 2008, in Peter Gomez
E Morfeo si svegliò sul Titanic

Sarà per lo tsunami finanziario o per la catastrofe economica che in molti assicurano essere alle porte, ma alla fine anche Morfeo Napolitano si sta svegliando. Certo, non lo dice nessuno. Tutta la stampa, o quasi, ha dedicato solo poche righe ai contenuti dell'intervista rilasciata dal presidente della Repubblica all'Osservatore Romano. I titoli sui giornali sono stati incentrati solo sulla sua richiesta di «regole etiche» per le banche che fa seguito a un'analoga denuncia contro «i guasti di una corrosiva caduta dell'etica nell'economia e nella politica». Ma a ben vedere Napolitano ha detto di più. Ha respinto, definendole «velleitarie» le ipotesi «di riscrittura globale almeno della seconda parte della costituzione». Ha spiegato che sul razzismo c'è poco da scherzare e che «bisogna essere preoccupati perché il diffondersi di paure sproporzionate e irrazionali e anche il perpetuarsi di predicazioni xenofobe» alla lunga finiranno per intaccare l'antico spirito di accoglienza degli italiani. Ha difeso senza tentennamenti la via della democrazia parlamentare. «Credo», ha detto, «che questa scelta vada ribadita, che l'allontanarsi da questa scelta possa condurre fuori strada, e in vicoli cechi». Insomma il presidente è sembrato a un passo dal denunciare i pericoli del rinascente regime berlusconiano.

Vabbè, direte voi, Napolitano parla, ma intanto ha firmato senza tentennamenti il Lodo Alfano, una legge che sancisce la fine del non negoziabile principio dell'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge. È vero. Ma è altrettanto vero che la libertà e la democrazia non sono dei doni caduti dal cielo. Sono invece dei valori che vanno difesi e (ri)conquistati giorno per giorno dalla collettività. Non si può sempre sperare che qualcuno lo faccia per noi. Quattro anni fa il Lodo Maccanico-Schifani fu alla fine controfirmato e promulgato da Carlo Azelio Ciampi. Poi a cancellarlo ci pensò la Corte Costituzionale. Oggi la scena si ripete. Con una differenza sostanziale: Silvio Berlusconi, al contrario di allora, vive ancora un momento di buona popolarità. Affidarsi alla Consulta non basta. È necessario che anche gli elettori, firmando per il referendum e poi partecipando attivamente alla campagna per la legge uguale per tutti, facciano sentire forte la loro voce. La battaglia è tutt'altro che persa. Nelle scuole, sui luoghi di lavoro, nei comuni messi alle corde dal taglio dell'Ici, ci si sta a poco a poco rendendo conto di quale tipo di Stato sogni questa maggioranza. Insomma anche il Paese si sta risvegliando. C'è solo da sperare che non sia troppo tardi.
Torna in alto Andare in basso
 
Campagna abolizione Lodo Alfano
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Beppe Grillo meetup Berlino :: Discussione generale :: Referendum contro il 'lodo' Alfano-
Vai verso: